Nel corso degli ultimi anni, Facebook ha iniziato a lavorare ad un progetto alquanto singolare. L’idea alla base di tutto è la creazione di un ambiente in realtà virtuale, all’interno del quale connettere, giocare o interagire semplicemente con i propri amici. Per fare ciò, è stata lanciata una piattaforma innovativa, chiamata Horizon, migliorata ed aggiornata rispetto alle prime modalità in versione beta.

Contrariamente da quanto si pensi, il funzionamento della realtà virtuale proposta da Facebook è molto semplice ed intuitiva. La piattaforma precedentemente enunciata funziona con un particolare visore, che prende il nome di Oculus. Ad oggi, sul mercato, è possibile comprare diversi modelli, sulla base delle proprie necessità e specifiche esigenze. Una volta connesso il proprio visore per la VR, l’utente potrà entrare all’interno di uno spazio virtuale, interagendo virtualmente con ciò che gli circonda.

Prendendo in considerazione Horizon, la piattaforma permette di popolare un determinato ambiente con i propri amici, creando delle vere e proprie rooms in 3d. All’interno delle stesse, si avrà così la possibilità di girarsi attorno, nonché di effettuare azioni. Al di là dei primi test in realtà aumentata, Facebook punta ad offrire esperienze uniche nel loro genere, incentrate anche su altri settori. Eventuali vantaggi per la società, potrebbero derivare anche da banner o cartelloni pubblicitari, posti direttamente all’interno degli ambienti no real.

Quali sono i settori associati alla realtà virtuale Facebook? Eccoli a seguire:

  • Settore del gaming: il mondo dei videogiochi ha subito un’impennata colossale nel corso degli ultimi anni. Attraverso la realtà virtuale, Facebook ha come obiettivo la creazione di ambienti di gioco alternativi, basati sulla presenza virtuale all’interno del gioco stesso.
  • Settore social: oltre ai videogiochi, una seconda modalità per sfruttare la realtà virtuale di Facebook potrebbe riguardare incontri con amici, parenti o altri eventi. Sarà così possibile andare a trovare un amico che vive dall’altra parte del mondo, oppure guardare un vero e proprio concerto “live”, restando comodamente a casa.
  • Strumento per le aziende: i difficili periodi del 2020, dettati dalla pandemia sul COVID-19, hanno spinto società ed aziende alla ricerca di soluzioni per effettuare incontri, riunioni o meeting in modo sicuro. In tutto ciò, la realtà aumentata può dare la possibilità di partecipare ad incontri aziendali in ambienti sicuri e virtuali.

Essendo un settore relativamente nuovo, necessita di controllo e di costanti aggiornamenti. Fortunatamente per Facebook, la società può contare su una squadra di sviluppo degna di nota, con anni di esperienza nel settore dell’informatica e delle nuove tecnologie.