Quando si parla di domotica, la prima cosa a cui si pensa è la classica accensione delle luci con un battito di mani. Ad oggi è possibile ottenere questo risultato ad un prezzo conveniente, magari non accendendo le luci battendo le mani, ma con l’utilizzo della propria voce. Stiamo parlando delle lampadine smart con Alexa integrata.

Essendo ormai da anni un vero e proprio riferimento nel settore, scopriremo nel dettaglio queste lampadine, conoscendo più da vicino il loro funzionamento ed osservando alcuni dei modelli più venduti, così da poter orientare l’utente verso il miglior acquisto.

Come funzionano le lampadine per Alexa

Vediamo allora nel dettaglio come funzionano le lampadine per Alexa. Come accennato in precedenza, si tratta di lampadine smart in grado di illuminare una stanza intera alla perfezione, con il vantaggio di essere programmabili, ossia gestite totalmente da remoto, evitando così di far alzare qualcuno dal divano per andare a spegnerle o accenderle.

Rappresentano prodotti multifunzione, in grado di cambiare colore e tonalità di luce, permettendo così di scegliere la tonalità che si preferisce, un effetto luce calda o fredda e tanto altro. Queste regolazioni possono essere effettuate dal proprio smartphone o, nello specifico, tramite comando vocale con Alexa.

Quali sono le migliori lampadine per Alexa

Ed ecco, a seguire, una lista dove sono presenti alcune tra le migliori lampadine per Alexa. Ogni modello è stato analizzato nel dettaglio dai nostri professionisti del settore, mettendo in evidenza caratteristiche tecniche e funzionali. Rappresenteranno in ogni caso prodotti top di gamma, con un ottimo rapporto qualità prezzo.

Yeelight Smart LED Lampe 1S

Il primo modello ad entrare nella nostra classifica è targato Xiaomi. Stiamo parlando del Yeelight 1s, una lampadina smart a colori che supporta i più diffusi assistenti vocali, come Alexa, Google Assistant ed Homekit. Ha una potenza di 8.5 W ed è in grado di riprodurre circa 16 milioni di colori, che variano dai 1700 ai 6500 K. L’utente può così scegliere l’intensità luminosa che più gli aggrada. E’ possibile regolare la singola lampadina o raggruppare più lampadine, sincronizzando ad esempio l’illuminazione di un’intera stanza. Ciò permette di gestire l’intensità luminosa di una camera da letto, di un salotto, di un bagno, o di qualsiasi altra stanza.

Bakibo Lampadina Wifi

Vediamo ora una lampadina prodotta dalla Bakibo. Si tratta di una lampadina smart con una potenza di 9 W, con attacco E27, che permette un risparmio dell’85% circa sui consumi di elettricità. E’ un modello a colori, che può spaziare in una gamma comprendente circa 16 milioni di tonalità. C’è la possibilità di impostare 8 scene differenti, che la lampada terrà in memoria, così da non dover cercare ogni volta il colore perfetto per la propria camera. Tramite Alexa sarà possibile programmare l’accensione e lo spegnimento della lampada, il tutto in modo autonomo ed automatico. Si può in ogni caso utilizzare anche l’app Smart Life per controllare le regolazioni direttamente dal proprio smartphone. Supporta anche Google Assistant e IFTTT. Nella confezione sono presenti 2 lampadine.

Aisirer lampadina alexa wifi E27

Le lampadine Aisirer sono lampadine wifi professionali, appositamente studiate per funzionare con Amazon Alexa. Hanno una potenza di 10 W, con una luminosità che raggiunge i 1000 lumen. E’ una lampada RGB che emette milioni di colori, fino a 16 milioni. Con questo modello sarà possibile regolare la luce da remoto con Alexa, o utilizzando l’app apposita dal proprio smartphone. L’intensità della lampadina può essere regolata dall’1 % al 100 %. Effettuando le regolazioni giuste, sarà quindi possibile risparmiare fino all’80% di energia elettrica.

Acquistando altre lampadine, l’utente può effettuare un controllo di gruppo, regolando più di una sorgente luminosa in contemporanea. Pratiche e maneggevoli, non richiedono specifiche installazioni, risultando subito pronte all’uso.

Lvwit Lampadina Filamento LED

Passiamo adesso all’analisi di una lampadina a filamento. In questa confezione troviamo ben 6 lampadine con attacco E27 e con una potenza di 6.5 W, equivalenti a 60 W e con una intensità luminosa di 806 lumen (2700 K). Le stesse non emettono raggi UV nocivi per la salute, o raggi infrarossi. Inoltre, se fotografate, non emettono neanche sfarfallio. Hanno una lunga durata di vita, stimata attorno alle 15000 ore di utilizzo. In ultimo, non per importanza, hanno una classe energetica A++, che permette un notevole risparmio energetico. Anche in questo caso l’installazione risulta basilare ed effettuabile in pochissimi secondi.

Govee Striscia LED Smart WiFi RGB

Passiamo ad analizzare una tipologia di lampadina per Alexa completamente diversa. E’ infatti una striscia led smart, dotata di connessione wifi e compatibile anche con Google Assistant. Emette una luce multicolore unica nel suo genere, che si può attivare con controllo vocale, con la possibilità di variare la luminosità e di cambiare musica. Tutto ciò grazie alla possibilità di potersi collegare con diversi dispositivi per trasmettere suoni e musica di vario genere. Non è impermeabile e quindi non è adatta per essere utilizzata negli ambienti esterni. È composta da 150 lampadine ed ogni lampadina dura circa 50000 ore (vita media stimata dal costruttore). Pesa solo 300 grammi, risultando un ottimo prodotto per abbellire le stanze, o semplicemente per creare sorgenti luminose differenti dalle solite lampadine.

TP-Link Tapo L530E

Tra le migliori lampadine per Alexa quelle di TP Link rappresentano uno dei modelli più venduti, soprattutto per il loro ottimo rapporto qualità prezzo. In questa confezione troviamo una lampadina con attacco E27, che supporta i comandi vocali sia di Alexa che di Google Home. E’ possibile controllare la lampadina da remoto, variando le regolazioni e le varie funzionalità anche utilizzando lo smartphone, il tutto tramite l’applicativo Tapo.

Tra le varie funzioni troviamo la possibilità di variare il colore della luce, scegliendo tra una gamma di circa 16 milioni di tonalità. Punto a favore di questa lampadina è dato sicuramente dalla possibilità di poterla utilizzare senza dover acquistare un hub specifico. La stessa, infatti, si connette facilmente al wifi di casa, associandosi in automatico agli assistenti vocali e all’app dello smartphone. E’ progettata per ridurre i consumi energetici al minimo, grazie ad una classe energetica A+.

Meross Lampadina Wifi Intelligente

Meross propone una lampadina wifi intelligente a led, con una potenza di 9 w e con un’emissione di luce multicolore. E’ compatibile con Smart things, Amazon Alexa e Google Home. È possibile impostare gli orari per accendere e spegnere la luce e per regolare il colore e l’intensità. Si può controllare la lampadina da remoto, ma per farlo dal proprio smartphone è necessario scaricare l’app Meross, grazie alla quale si può controllare facilmente la luce senza limiti di distanza. Funziona solo con la rete Wi-Fi a 2,4 GHz. Compatta e maneggevole, può essere montata con facilità, risultando sin da subito pronta all’uso.

Lakes Lampadine a LED E27

Lakes propone un pack da 2 lampadine smart con attacco E27, in grado di riprodurre la gamma RGB. Hanno una potenza di 7 W e possono riprodurre circa 16 milioni di colori, oltre ad avere la luminosità dimmerabile. Per controllare le lampadine basterà connetterle ad Amazon Echo Alexa, così da poter modificare le varie regolazioni con solo l’utilizzo della propria voce. Hanno una classe energetica dichiarata A++, permettendo così un risparmio energetico dell’80 % circa. Quanto alla durata di vita media dichiarata, ammonta a circa 30000 ore. Si mostrano un prodotto completo, valevole anche come regalo per qualsiasi evenienza.

TP-Link KL110

Altro modello proposto dalla TP-Link è il KL110. E’ una lampadina a led dimmerabile, con all’interno un meccanismo che permette di modificare il livello di luminosità sulla base delle proprie esigenze e necessità, ossia di poter scegliere tra le varie tonalità disponibili. A differenza di altri modelli presenti in commercio, non ha bisogno di un hub a cui essere collegata per funzionare, necessitando direttamente del wifi di casa. Può essere utilizzata tramite applicazione o con i comandi vocali di Alexa, Microsoft Cortana, o Google Assistant. La classe energetica è una A+, ossia un ottimo compromesso in termini di risparmio in bolletta.

Philips Lighting Hue Kit con 1 Lampadina

Il kit Lighting Hue proposto dalla Philips contiene una lampadina bianca ed un telecomando dimmer, dal quale poter regolare l’illuminazione, accendere, o spegnere la lampadina. Ha un attacco E27 ed una potenza di 9.5 W. Tuttavia, per farla funzionare è necessario acquistare separatamente il bridge Hue, così da accedere alle funzionalità smart nella sua interezza. Una volta acquistato si potranno collegare fino a 50 lampadine Philips, permettendo di variare il colore della luce, regolandola tra tonalità calde e fredde. Inoltre, si potrà utilizzare anche come sveglia, impostando l’orario di preferenza al quale abbinare l’effetto di illuminazione che si desidera. E’ compatibile con Amazon Alexa, che permette di regolare diverse impostazioni con la propria voce.

Nanoleaf Canvas Smarter Kit

Infine, concludiamo la nostra classifica con un kit di lampadine dal design decisamente particolare e scenografico. Si tratta di un kit comprensivo di 4 quadrati luminosi, dalle dimensioni di 15 x 15 cm e con uno spessore di 6 mm. Si fissano comodamente alle pareti, emettendo una luminosità massima di 50 lumen. Sono compatibili con Amazon Alexa, Google Assistant, Apple Homekit e IFTTT. Tra le varie funzioni troviamo la possibilità di creare effetti di colore diversificati, semplicemente toccando la superficie touch. Oltre ciò, citiamo l’innovativa tecnologia Rhytm, la quale sincronizza la musica in tempo reale. Si possono aggiungere pannelli, fino a raggiungere un numero di 500 pezzi con un unico sistema.

Come collegare le lampadine ad Alexa

Nel corso della nostra guida, abbiamo avuto modo di scoprire come tutte le lampadine elencate siano controllabili sia tramite app sul proprio smartphone, sia tramite comando vocale, in associazione ad Amazon Alexa o a Google Home. Vediamo allora come poterle collegare ad Amazon Alexa, così da poter accendere e spegnere la luce comodamente dal proprio divano, o letto, senza doversi alzare.

Il primo passaggio da effettuare (oltre a disporre di un dispositivo compatibile) è scaricare l’applicazione Alexa. Per scaricarla basterà andare sul Google Play Store o sull’Apple Store. La stessa risulta infatti disponibile sia per device iOS che per device Android. Per accedere all’app è necessario disporre di un account Amazon e di una rete wifi alla quale connettere Alexa, le lampadine ed il proprio dispositivo mobile.

Si passa quindi alla configurazione dei dispositivi tramite Alexa, da effettuare direttamente dall’omonima applicazione. Tutto il processo richiede pochissimi minuti. Aperta l’applicazione, si passa alla scansione delle lampadine smart, selezionando quelle d’interesse e dandole un nome. In questo caso, se si da il nome “luce x” alla lampadina, per accenderla basterà dire “Alexa accendi la luce x” ed il gioco sarà fatto.

Una volta terminata la configurazione delle lampadine, si troveranno tutte le sorgenti luminose e gli altri strumenti connessi (come ad esempio le prese smart) direttamente nella sezione “Dispositivi” dell’app Alexa.

Tra le varie opzioni, è anche possibile accendere un gruppo di luci in contemporanea. Per farlo è necessario che le luci appartengano allo stesso gruppo, che può essere montato in un salotto, in una sala da pranzo, in una cucina e così via. Aggiungendo il dispositivo “luce y” ed il dispositivo “luce numero z” al gruppo “camera”, basterà dire “Alexa accendi le luci in camera” per attivare entrambi i dispositivi in contemporanea.

Categorie: Smarthome