Se sei giunto a questo articolo sulle migliori fotocamere leggere, allora stai cercando un prodotto di qualità, affidabile e che rientri nel tuo budget. Continuando a leggere, scoprirai quali sono i dispositivi che dovresti valutare per il tuo acquisto.

Come scegliere la migliore fotocamera leggera

Se hai deciso di comprare una fotocamera leggera, è bene che tu conosca attentamente tutte le caratteristiche valutative più importanti, così da poter scegliere il prodotto più consono alle tue esigenze e necessità. Andremo quindi ad elencare nel dettaglio alcuni punti chiave, con parole semplici ed alla portata di tutti.

Peso e grandezze

Essendo le fotocamere leggere, “leggere” per definizione e natura, un primo aspetto valutativo importante è rappresentato proprio dalle grandezze e dal peso. Una macchina fotografica dalle piccole dimensioni e con un peso contenuto, può ugualmente offrire ottime prestazioni. La parola d’ordine in tutto ciò è ovviamente “compattezza”. Se l’obiettivo è quello di acquistare un prodotto da poter portare in viaggio, o nelle proprie attività giornaliere, un fotocamera inferiore ai 300 grammi rappresenta un ottimo compromesso.

Sensore

Il sensore rappresenta una delle componenti più importanti in una macchina fotografica leggera, poiché permette di trasformare la sorgente luminosa in foto. In questo caso, essendo le fotocamere leggere abbastanza piccole, montano su sensori abbastanza compatti. È quindi fondamentale fare affidamento almeno su sensori di qualità e di ultima generazione, in grado di garantire prestazioni elevate anche risultando piccoli. Fra le principali tipologie di sensori che è possibile individuare in una fotocamera leggera troviamo: il micro 4/3, il sensore da 1” e l’APS-C.

Tipologia

Contrariamente dalle fotocamere compatte, dalle bridge e così via, parlare di fotocamere leggere significa parlare di macchine generiche, appartenenti quindi a più categorie, ma con in comune l’aspetto della leggerezza e facilità nel trasporto. In questo caso, è quindi possibile constatare la presenza di diverse tipologie, come ad esempio:

  • Reflex leggere, che tuttavia risultano quasi sempre più pesanti di quelle elencate a seguire.
  • Bridge leggere, che rappresentano una via di mezzo fra le reflex e le fotocamere compatte.
  • Compatte leggere, che non permettono di sostituire l’obiettivo e che risultano con peso ridotto.
  • Action cam, che possono infine essere trasportate facilmente, risultando molto leggere.

Obiettivo

Oltre al sensore, un ulteriore aspetto valutativo importante è rappresentato dall’obiettivo e dalle lenti. È bene valutare fotocamere che integrano sistemi di stabilizzazione automatici e di auto focus, così da garantire foto nitide e senza distorsioni. Molte fotocamere leggere, permettono inoltre di poter anche registrare video, in HD, Full HD, o addirittura in 4K.

Connettività

Quanto alla connettività, è bene puntare su prodotti che dispongono almeno della connessione Bluetooth. Altri modelli più professionali, possono poi integrare tecnologia wireless, GPS, NFC e molto altro.

Migliori fotocamere leggere: la classifica

Di seguito riportiamo la classifica delle migliori fotocamere leggere. I prodotti che incontrerai sono i più vantaggiosi in termini di peso, connettività, autofocus, qualità finale delle foto e molto altro.

GoPro HERO 8 Black

GoPro è un marchio leader nella produzione di piccole telecamere, ultra versatili, leggere e che non richiedono l’uso delle mani. Sono perfette per chi ama gli auto e moto Vlog, gli sport estremi e le immersioni. Giunta all’ottava generazione di telecamere, la GoPro Hero 8 Black non è dissimile dai vecchi modelli in termini di design.

Il vantaggio di questa GoPro è l’assenza del case impermeabilizzante, poiché è già di per sé resistente all’acqua. All’interno troviamo poi il chip GP1 come nei suoi predecessori, ma con una novità interessante: lo stabilizzatore digitale Hyper Smooth 2.0, che funziona con tutte le risoluzioni e tutte le frequenze di fotogrammi.

Altra novità è TimeWarp 2.0 che crea automaticamente un hyperlapse stabilizzato, riprendendo fotogrammi a intervalli regolari e creando poi un video accelerato, il massimo per rendere le riprese più dinamiche. La piccola telecamera è dotata di due guide pieghevoli alla base che sostituiscono il classico sistema di aggancio dei vecchi modelli.

Fujifilm X-T200

Ecco a te una delle migliori mirrorless, perfetta anche per chi è alle prime armi con la fotografia. E’ dotata di display LCD touch screen da 3,5″ completamente orientabile e sensore CMOS APS-C da 24,2 megapixel, più evoluto e rapido di quello presente sui modelli precedenti.

La Fujifilm X-T200, è una fotocamera leggera dotata di autofocus con 425 punti AF, Face Detection e Eye Detection. La registrazione dei video è davvero stupefacente, con una risoluzione 4K a 30fps senza crop, l’ideale per chi vuole dilettarsi in interessanti progetti di videomaking. Ottimi peso e dimensioni e anche la batteria molto resistente.

Lumix DC-LX100M II

Piccola compatta e leggera. La Lumix DC-LX100M II di Panasonic è in grado di scattare ottime foto e di garantire una maneggevolezza che non ha nulla da invidiare ad altri modelli. Il design rimane invariato a quello dei predecessori e non gli manca proprio nulla per rendere la Lumix comodissima da usare.

E’ dotata di display touch screen e mirino elettronico ad altissima risoluzione. Le foto sono bellissime in qualsiasi condizione luminosa, grazie alla buona escursione focale.

La fotocamera è piccola ma davvero ricca di funzionalità che consentono di personalizzare al massimo l’esperienza di scatto.

Ricoh GR III Digital Camera

Solida, compatta, di ottimi materiali e durevole. Si tratta di un dispositivo che si adatta perfettamente alla maggior parte delle occasioni. I colori risultano ben bilanciati, così come la nitidezza. Molto veloce, pronta all’uso e con molte funzionalità che consentono a questa macchina fotografica leggera di scattare qualsiasi immagine con una qualità sorprendente.

Anche se la batteria (ce ne sono due incluse nell’acquisto) non è tra le più durevoli, gode della possibilità di essere collegata al cellulare e quindi governata da remoto. Per il suo prezzo mancano una serie di dettagli, come la risoluzione in 4k, il flash integrato e il mirino.

Tuttavia, per chi è spesso in giro e cerca una soluzione semplice e versatile è il massimo.

Fujifilm X-T30

La Fujifilm X-T30 è un’ottima macchina fotografica, non a caso l’abbiamo inserita tra le migliori fotocamere leggere. E’ ricca di vantaggi e con un design molto bello, alquanto retrò. E’ mirrorless, in grado di competere tranquillamente con le reflex, in quanto a maneggevolezza, qualità e anche prezzo.

La posizione dei tasti è diversa rispetto ai modelli precedenti e non tutti sono stati posti in modo da facilitare il loro raggiungimento. La Fujifilm X-T30 è dotata di monitor da tre pollici non orientabile e sensore X-Trans CMOS 4 APS-C da 26.1MP, il migliore in Fujifilm.

Il processore immagini è X-Processor Pro 4, più rapido e preciso. La Fuji X-T30 è in grado di registrare in 4K e si rivela così versatile al massimo oltre che molto professionale.

Sony Alpha 6400

Sony Alpha 6400 è una macchina fotografica mirrorless piccola, compatta e versatile. Non è un dispositivo per gli amatori o chi è alle prime armi. Anzi, rientra nella fascia semi-professionale con sensore CMOS Exmor APS-C da 24,2 megapixel e processore BIONZ X. E’ dotata anche di schermo TFT da 7,5 cm con 921.600 punti, ribaltabile di 180° che rende il dispositivo ancora più pratico.

Stupefacente è la messa a fuoco, tra le più veloci in assoluto. Il mirino è di 2.359.296 punti, mentre l’autofocus ibrido presenta 435 punti AF a rilevamento di fase e 425 punti AF a rilevamento di contrasto, Face Detection e Eye AF. E’ perfetta per scattare foto e girare video anche in 4k.

Per concludere, il design resta invariato rispetto ai predecessori. La macchina fotografica di Sony è comodissima, fatta con materiali solidi e resistenti e ben assemblati.

Sony RX100 VII

Nella classifica delle migliori macchine fotografiche leggere non poteva mancare la Sony RX100 VII rientra tra le proposte di fascia alta di Sony. Quindi è sconsigliata ai principianti. Offre un ottimo comfort grazie al design compatto, maneggevole e che dona una percezione di solidità.

I pulsanti e le ghiere sono posizionate in punti facilmente raggiungibili. La macchina Sony RX100 VII è dotata di sensore CMOS Exmor RS da 1″ in formato 3:2 a 20,1 MP e processore d’immagine BIONZ X. Compreso c’è anche il flash integrato.

Fujifilm X100V

Come il modello Fujifilm precedente, anche la X100V mantiene un interessante aspetto retrò. E’ dotata di sensore X-Trans CMOS da 26 megapixel e di display posteriore touch screen tiltabile da 1.62 milioni di punti.

Il mirino è OLED EVF con 3.69 milioni di punti. Interessante anche il lato video di questa Fujifilm: può registrare fino al 4K anche con simulazione di pellicola esterna. Buona la sensibilità ISO che si può estendere fino a 80-51200. Completano i dettagli di questo incredibile dispositivo le dimensioni ridotte e il peso leggerissimo.

DJI Osmo Action Cam

Come ultimo prodotto nella classifica delle macchine fotografiche leggere, vogliamo proporti un diretto concorrente di GoPro. Anche la DJI Osmo Action Cam è una action cam molto piccola, pratica e perfetta per le riprese estreme.

E’ dotata di utile touch screen posteriore che consente di personalizzare al massimo le riprese. Le immagini risultano ben nitide, con un ottimo bilanciamento di luci e colori. Interessante anche la stabilizzazione ottica, di alta qualità.

Unica pecca in questo senso sono le riprese in interni, ma dopotutto, chi si filma in casa con una action cam? La batteria è da 1300 mAh e permette di registrare circa un’ora di filmati alla massima risoluzione, cioè quella di 4K a 60 FPS. Incluse nell’acquisto ci sono due batterie per filmare minimo per due ore consecutive.

Categorie: Fotocamere

0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar