Uno dei lavori più gettonati del momento è quello dello sviluppatore. Si tratta di una figura professionale che si occupa di sviluppare applicazioni e software utilizzando determinati linguaggi di programmazione. Un lavoro molto redditizio per via della domanda sempre più crescente sul mercato e per via della digitalizzazione sempre più presente nei settori lavorativi. Per svolgere questo ruolo è necessario saper programmare e quindi conoscere alcuni tra i linguaggi più richiesti dal mondo lavorativo.

Come scegliere il migliore linguaggio di programmazione

Per poter scegliere il miglior linguaggio di programmazione bisogna tenere in considerazione alcuni fattori importanti. Non esiste infatti un linguaggio di programmazione migliore in assoluto. Il linguaggio di programmazione ideale andrà scelto in base alle caratteristiche del progetto di cui si ha la necessità di sviluppare o in base anche al livello di esperienza di cui si dispone.

Molti sviluppatori esperti, preferiscono ad esempio lavorare con determinati linguaggi avanzati e con più funzionalità. Sviluppatori alle prime armi, preferiscono invece linguaggi più basic.

A tal riguardo, abbiamo pensato di mostrare diverse tipologie di linguaggi di programmazione, suddivise in base al campo di applicazione ed al loro utilizzo. Infine, il nostro team ha realizzato una breve classifica con alcuni tra i migliori linguaggi di programmazione più richiesti del momento.

Tipologie di linguaggio di programmazione

Oltre ad essere tantissimi e diversi tra loro, i linguaggi di programmazione possono essere suddivisi in diverse tipologie:

  • Linguaggi di scripting: vengono eseguiti in maniera istantanea e quindi sono più veloci, ma più soggetti ad errori durante l’esecuzione, cosa che comporta meno controllo durante l’ultima fese. E’ una tipologia di linguaggio utilizzata spesso per lo sviluppo web.
  • Linguaggi compilati: a differenza di quanto detto in precedenza, i programmi scritti utilizzando questi linguaggi vengono prima compilati e poi eseguiti. Ciò significa che un altro programma li legge riga per riga, controlla l’eventuale presenza di errori e traduce il codice in un linguaggio comprensibile dalle macchine. Se vengono trovati degli errori, il programma non parte. Si tratta di una tipologia di linguaggio più lenta nell’esecuzione, ma meno soggetta ad errori.
  • Linguaggi di sviluppo web: si tratta di una branca che comprende diverse tipologie, tutte adatte allo sviluppo web. Quest’ultimo, si divide a sua volta in due tipologie di linguaggi di sviluppo. La prima è la tipologia frontend, che si occupa di sviluppare la parte grafica di un sito web, con la quale interagisce l’utente. Tra i linguaggi frontend troviamo la sottocategoria dei markup, ovvero dei linguaggi che si occupano di creare la struttura della pagina web. La seconda tipologia è il backend, ovvero una tipologia di linguaggio che si occupa di strutturare la logica e le funzionalità del sito.

Linguaggio di programmazione più usato: lista top 5

Una volta viste le differenti tipologie, vediamo adesso la classifica top 5 dei linguaggi di programmazione più richiesti del momento.

C++

C++ è uno dei linguaggi di programmazione più utilizzati e più importanti al mondo. Molti dei sistemi attivi al giorno d’oggi funzionano proprio grazie a questo linguaggio. Tutta l’infrastruttura del web è basata su questo pilastro della programmazione. Si tratta di un linguaggio estremamente versatile, ma soprattutto più potente al mondo, motivo per cui è indicato soprattutto per gli sviluppatori di software.

HTML/CSS

Sono due linguaggi di markup che collaborano in modo dinamico per strutturare le pagine dei siti web. Il loro utilizzo è quasi sempre combinato, poiché HTML viene utilizzato per lo sviluppo della struttura della pagina web, mentre CSS si occupa di sviluppare prettamente lo stile e la grafica dell’interfaccia utente. È la combo perfetta per approcciarsi al mondo della programmazione, per via della facilità di utilizzo e per la loro valenza su costruzioni web.

PHP

PHP è un linguaggio di scripting utilizzato dall’80% dei siti web esistenti. La sua popolarità è dovuta al suo utilizzo nella scrittura di framework e CMS, come ad esempio il noto WordPress (molto richiesto nel mercato lavorativo). E’ molto semplice ed indicato per chi è alle prime armi. Leggi anche cosa fa un programmatore PHP.

Python

E’ probabilmente il linguaggio più popolare del momento, per via della sua versatilità e relativa facilità d’uso. Viene utilizzato soprattutto nell’ambito scientifico e di ricerca. Il suo utilizzo è davvero immediato e permette di potere a termine lavori in modo efficace ed efficiente. Conoscerlo a menadito apre le porte a numerose occasioni lavorative.

Javascript

Insieme a Python, Javascript rappresenta uno dei linguaggi più richiesti, per via della sua versatilità in diversi ambiti lavorativi. Ad oggi è l’unico linguaggio che può essere utilizzato sia per il frontend che per il backend. È anche uno dei programmi primari e più insegnati in percorsi di studio.


0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar