Ascoltare la musica rappresenta una delle attività più apprezzate da adulti e bambini. Il progresso tecnologico ha permesso di digitalizzare anche i formati audio, mettendoli a disposizione su piattaforme musicali degne di nota. È così gradualmente diminuito l’utilizzo di cassette e CD, a favore di applicativi rapidi e legali per poter ascoltare musica in modo semplice ed in totale autonomia.

A tal riguardo, una delle maggiori scelte all’interno del settore è rappresentata proprio da Amazon Music. Trattasi di un servizio messo a disposizione dal colosso Amazon (gruppo rilevante presente ad oggi in molti settori trasversali) il quale ha strutturato una piattaforma user friendly e con un database costantemente aggiornato con canzoni e tracce musicali. Curiosi di scoprire tutto sullo stesso, abbiamo deciso di approfondire, andando alla ricerca di quante più informazioni possibili in merito.

Nel dettaglio, focalizzeremo l’attenzione sul suo funzionamento, sui prezzi al momento di questa stesura e sui maggiori punti di forza e punti di debolezza. Non mancheranno piccoli richiami ad altre applicazioni similari, in modo da comprendere se il servizio possa o meno fare al caso proprio. Iniziamo subito.

Amazon Music: cos’è

Come esposto in precedenza, Amazon Music rappresenta un servizio esclusivo messo a disposizione da Amazon. La stessa società, nel corso degli ultimi anni, ha avuto la capacità di entrare in molti settori, compreso quello dello streaming (sia video che musicale). A tal proposito, è bene sapere come ad oggi sia possibile individuare due tipologie di servizi. Da una parte Amazon Music Prime e dall’altra Amazon Music Unlimited.

Amazon Music Prime è strettamente associato al cosiddetto Prime di Amazon, ossia l’iscrizione ad uno specifico servizio accessorio, che permette all’utente di ottenere numerosi vantaggi sui prodotti acquistati all’interno del noto e-commerce, come ad esempio la consegna rapida. In altri termini, rappresenta un servizio aggiuntivo ad Amazon Prime.

Quanto ad Amazon Music Unlimited, può invece essere considerato un vero e proprio abbonamento, quindi dissociato dal pacchetto Amazon Prime e volto a tutti gli utenti intenzionati a voler utilizzare la piattaforma di streaming, ma che allo stesso tempo non hanno alcuna necessità di beneficiare dei vantaggi legati all’e-commerce ed agli acquisti sulla piattaforma Amazon. In altri termini un servizio simile ad Spotify ed a tantissime altre piattaforme analoghe.

Amazon Music: come funziona

Contrariamente da quanto si pensi, il funzionamento di Amazon Music risulta molto semplificato. Partendo da Amazon Music Prime, prerogativa fondamentale, risulta ovviamente l’iscrizione alla sezione Prime della piattaforma. Ciò significa che pur scaricando Amazon Music, non sarà possibile ascoltare alcun brano senza aver prima portato a compimento la registrazione a Prime. Quest’ultima può essere effettuata direttamente all’interno della pagina ufficiale, selezionando fra i vari servizi di abbonamento messi a disposizione.

L’utente, dopo aver inserito i propri dati e confermato quanto richiesto, ha la possibilità di diventare a tutti gli effetti un utente Prime, avendo a disposizione servizi quali Amazon Music, Amazon Video, Prime Reading e molto altro. Passando ad Amazon Music Unlimited, è bene tenere a mente come lo stesso servizio si basi ugualmente sulla piattaforma messa a disposizione dalla medesima società, tuttavia con alcune differenze.

Secondo le informazioni presenti all’interno della pagina ufficiale, i sottoscrittori del Prime, e quindi con Prime Music, hanno la possibilità di beneficiare di ben 2 milioni di brani, da poter ascoltare senza limitazioni (anche offline) e senza pubblicità. Amazon Music Unlimited, integra invece un catalogo con più di 50 milioni di brani. Entrambi i servizi possono essere utilizzati tramite tutti i dispositivi, come ad esempio smartphone o tablet, sia con sistema operativo iOS che con sistema operativo Android.

Amazon Music: costi

Ma quali sono i costi di Amazon Music (su entrambe le versioni)? Entrando nel dettaglio, è possibile partire con Amazon Music Prime, il quale viene messo a disposizione con un’iniziale prova gratuita di 30 giorni. La stessa permette di provare tutti i servizi associati al Prime, compresi quelli sulle spedizioni e sugli acquisti all’interno dell’e-commerce. Al termine della prova gratuita, l’abbonamento viene automaticamente rinnovato, con un prezzo (al momento di questa stesura) pari a 36 euro all’anno (ossia 3 euro al mese).

La società mette altresì a disposizione una sottoscrizione mensile, che permette ugualmente di ottenere gli stessi servizi, con la comodità di poter scegliere mese dopo mese se attivare o meno la suddetta modalità. In questo caso, il costo mensile ammonta a 3,99 euro al mese (un rincaro mensile pari al circa 25% in più rispetto alla modalità di abbonamento a lungo termine).

Passando ad Amazon Music Unlimited, i clienti Amazon Prime hanno la possibilità di sottoscrivere l’abbonamento con un costo di 9,99 euro al mese, che diventa 99 euro all’anno in caso di abbonamento annuale (risparmiando ben 2 mesi). Gli utenti non Prime, che hanno tuttavia interesse ad utilizzare Amazon Music Unlimited, possono accedere solamente all’offerta dei 9,99 euro al mese, ottenendo 50 milioni di brani e molto altro. Disponibile inoltre un pacchetto famiglia (con 6 account integrati), al costo di 14,99 euro al mese, o 149 euro per 12 mesi (solo per utenti Prime).

Amazon Music: vantaggi

Alla luce delle informazioni esposte, Amazon Music (in entrambe le versioni) si è mostrata una concreta e reale alternativa ad altre piattaforme di streaming musicale, come ad esempio quelle proposte da Spotify, da Apple, da YouTube Music e così via. L’applicazione può essere scaricata comodamente su tutti i dispositivi e risulta integrabile con Alexa (l’assistente vocale per eccellenza ideata da Amazon).

Un ulteriore vantaggio, oltre alla praticità ed alla facilità di gestione, attiene la possibilità di poter ascoltare i brani anche offline (ossia senza avere a disposizione connessioni ad Internet). In questo caso, sempre all’interno della pagina ufficiale, sarà necessario selezionare il brano, entrare nel menù e procedere con il download dello stesso. La canzone verrà conservata direttamente sulla piattaforma (e non sul telefono) risultando disponibile in qualsiasi momento sulla base delle proprie esigenze e necessità. In ultimo, non per importanza, l’applicazione consuma pochissima energia al telefono, permettendo di ascoltare per diverse ore, considerando tuttavia le capacità della batteria di ogni singolo device.